Questa scatoletta nera grande come due pacchetti di sigarette è molto di più di un semplice computer: senza fare troppa pubblicità posso dire che è prodotto da un'azienda Israeliana e che all’interno c’è la classica CPU Intel Atom Z530 a 1.6 Ghz e una scheda video Intel GMA500, ma la cosa interessante è che si tratta di un un PC fanless a basso consumo, questo comporta un approccio diverso rispetto ad un PC tradizionale, possiamo tenerlo acceso 24 ore su 24 senza preoccuparci dei consumi di corrente o di fastidiosi rumori di sottofondo essendo completamente privo di parti meccaniche escluso l’Hard Disk che io ho provveduto a sostituire con un disco allo stato solido

 

Nel mio caso non lo utilizzo soltanto come server per APRS ma anche per il monitoraggio permanente dei dati provenienti della mia stazione meteorologica, oltre che per la gestione remota della telecamera, ma anche per le registrazioni (Audio-Dati via radio) della Stazione Spaziale Internazionale ISS, per non parlare del collegamento a Skype in modo permanente e molte altre cose ancora

Chi utilizza un normale PC non può capire l'utilità di avere un Computer che all'occorrenza non devi nemmeno accenderlo e aspettare che si carichi il sistema operativo, lui è li che lavora sempre pronto e neanche te ne accorgi (per forza e silenzioso al 100% :) basta solo premere il pulsante del monitor in qualsiasi momento ed è pronto per essere usato

Nonostante le dimensioni non è certo privo di ingressi e uscite, anzi, il modello superiore a questo dispone di due schede di rete e di una CPU a 2 Ghz, è facile immaginare in quante situazione potrebbe essere sfruttato, l'unico vero difetto sta nell'eccessivo riscaldamento durante il periodo estivo che può portare al crash del PC, ma niente paura, basta appoggiarli sopra un comune dissipatore di calore per CPU e tutto si sistema, d'altronde viene venduto anche come accessorio opzionale dalla stessa azienda che lo commercia

 

 

 

Quella a seguire è una cronostoria delle problematiche avute con il PC dopo la sua accensione permanente

 

Giovedì 01 Ottobre 2009 ore 13:00

(Accensione definitiva e permanente)

 

GENNAIO 2010

Il PC ha dei continui rallentamenti fino a bloccarsi del tutto, constato che si tratta dell' Hard Disk allo stato solido che avevo sostituito al posto di quello originale di tipo meccanico, a questo punto o sono stato sfortunato io oppure che gli Hard Disk SSD durino di più di quelli tradizionali è l'ennesima idiozia informatica alla quale tutti credono, sta di fatto che una volta sostituito con uno di diversa marca tutto si sistema

 

LUGLIO 2010

Mentre riproduco dei video da Youtube il PC si riavvia oppure va in Crash con tanto di schermata blu, capisco subito che questo accade a causa dell' elevata temperatura, come già scritto in precedenza si tratta di un problema conosciuto anche dall'azienda che lo produce tanto che tra gli accessori vi è anche un dissipatore metallico da porre sopra al Case, nel mio caso ho risolto il problema  recuperandone uno da un vecchio PC

 

DICEMBRE 2011

Da alcuni giorni il PC si riavvia da solo, dopo varie verifiche rilevo l’ennesimo problema con l'Hard Disk allo stato solido (cambiato a Gennaio 2010).

Purtroppo alcuni settori si sono danneggiati quindi non posso far altro che constatare che questi tipi di HD sono delicati tanto quanto quelli tradizionali, al momento sono a quota due in due anni ed ora non mi resta che vedere quanto potrà durare il terzo, oltretutto di una terza marca diversa.

 

OTTOBRE 2015

Per ora nessun problema nonostante il PC e il resto delle apparecchiature siano acceso h24 da sei anni, non male direi!!

 

 

Free counters!